2012 - La Distruzione

Cosa c'è di vero?

I Simboli Massonici di Washington DC - Gli Alieni e la nascita degli Stati Uniti d'America [Parte 4]


Alessandria, Virginia, 1791. Durante una cerimonia massonica lungo le rive del fiume Potomac, Geroge Washington poggia la prima pietra delimitando il confine settentrionale di quello che diventerà il distretto di Columbia.

Ma cosa succede quando poggia la prima pietra? Washington sparge del grano, versa del vino e dell'olio. Il grano è simbolo di prosperità, l'olio è simbolo di pace e il vino è simbolo di felicità.

I Massoni nel frattempo cantano, poi viene recitata un'orazione e vengono fatte sparare delle armi di artiglieria. E' una cerimonia straordinaria.

Secondo gli studiosi, la capitale sin dall'inizio viene riempita di antichi simboli.
I Teorici degli Antichi Astronauti considerano la struttura più alta della città, il Monumento a Washington, come prova del fatto che la capitale americana viene costruita di proposito con uno sguardo alle stelle.


La Costellazione delle Pleiadi
Sebbene la costruzione inizi nel 1848, quasi 5 anni dopo la morte di George Washington, i Massoni costruiscono il monumento dallo stile egizio in modo tale che la costellazione delle Pleiadi sia visibile direttamente sopra all'obelisco gigante.

"Le Pleiadi sono un gruppo di 7 stelle luminose. Per gli Egiziani, le stelle erano un mezzo per ottenere un responso riguardo a molte delle domande che si ponevano ogni giorno. Trovo affascinante che nel mondo antico, in posti di grande potere e di grande influenza abbiano costruito dei monumenti allineati con le Pleiadi. Quindi, anche il fatto che il monumento a Washington sia allineato con le Pleiadi è una coincidenza?"
Giorgio A. Tsoukalos
Editore "The Legendary Times Magazine"

[BONUS TRACK
Non è la prima volta infatti che ritroviamo le Pleiadi nel corso della nostra storia. Abbiamo visto che: - nella tradizione dei Toltechi e degli Aztechi erano un elemento importantissimo
l'incredibile piramide di Chichén Itzà fu costruita in maniera tale che il 21 dicembre 2012 l'ombra del sole proiettata su di essa formasse un serpente la cui coda puntasse direttamente verso le Pleiadi
- secondo la tradizione maya i teschi di cristallo provengono dalla costellazione delle Pleiadi
- i nativi americani Hopi basavano il rito cerimoniale del Nuovo Fuoco in base alla posizione delle Pleiadi nel cielo]


In una città costruita per lo più per evocare luoghi antichi come Atene e Roma, la struttura architettonica predominante si basa su un'icona dell'antico Egitto.

"E' l'obelisco più grande al mondo. E' alto 170 metri. Fa puntare gli occhi dritti al cielo. Dobbiamo chiederci: cosa volevano farci vedere i Padri Fondatori?"
Dott. Mark Koltko-Rivera
Autore "Freemasonry: An Introduction"

L'Obelisco di Washington
L'idea dell'obelisco è quella di catturare la luce del sole. C'è la convinzione che l'energia del dio Ra si incanali direttamente all'interno dell'antenna. Lo stesso concetto viene trasmesso attraverso l'obelisco che si trova al centro della città e che incanala l'energia dalle stelle e la irradia all'esterno sul perimetro sacro.

"C'è la famosa piscina riflettente. Perché? Per riflettere l'obelisco. Il monumento a Washington punta verso il cielo. Attraverso la piscina riflettente punta anche verso il basso. Esiste una correlazione diretta tra quello che succede qui e quello che succede lassù."
Akram Elias
Gran Maestro, Gran Loggia di Washington, DC

Per i Teorici degli Antichi Astronauti non sono solo il monumento a Washington e la sede del Campidoglio a puntare verso le stelle, ma la disposizione dell'intera città che ricorda luoghi antichi come l'Egitto, la Grecia e Roma.

I simboli massonici sulla mappa di Washington

Washington si compone di linee perfettamente dritte che si diramano da diversi piccoli nuclei attorno alla città. Convergono in posti come la sede del Campidoglio e la Casa Bianca. E' una caratteristica evidente che mette in rilievo i capisaldi della democrazia americana.

Il distretto di Washington è stato concepito fin dall'inizio come uno spazio sacro. Infatti la sua è una pianta a forma di rombo in cui i Padri Fondatori credevano i poter riversare tutti i loro insegnamenti sull'illuminazione e portarli nelle altre capitali e negli altri edifici.

Il triangolo al centro di Wahinsgton
Un altro massone, Pierre Charles L'Enfant, viene scelto dal presidente Washington per creare uno schema della città all'interno dell'area romboidale di 16 km per lato del distretto di Columbia. Inizia allineando gli angoli della piazza con i 4 punti cardinali.

"Non è una coincidenza. C'è un modo scientifico razionale di sviluppare la città di Washington con forme geometriche. Cerchi, rettangoli, triangoli e tutto questo per enfatizzare il fatto che la nuova forma di governo non avrebbe fatto affidamento sulla religione, ma sulla ragione e sulle scoperte scientifiche. La città così concepita riflette tutto questo e non esiste nessuna altra capitale al mondo progettata allo stesso modo.
Non c'è dubbio che il triangolo che si trova all'interno della città ne fosse la chiave, che fosse un collegamento tra il Campidoglio, la Casa Bianca e infine il monumento a Washington."
Akram Elias
Gran Maestro, Gran Loggia di Washington, DC

Alcuni storici credono che il triangolo al centro di Washington corrisponda al simbolo massonico della squadra e del compasso e che rappresenti la ricerca dei Padri Fondatori di raggiungere l'illuminazione dall'alto.

La stella sulla mappa di Washington
Ma i Teorici degli Antichi Astronauti sostengono che oltre al triangolo ci sia una forma geometrica molto più emblematica, la forma di una stella.

"E' interessante l'influenza di Jefferson sul progetto della città di Washington. In particolare per quel che riguarda la stella da cui si irradiano in tutte le direzioni gli steli e che sembra riflettersi nel cielo. Questo perché Jefferson credeva che i cieli fossero abitati e credeva che Washington non fosse solo la capitale degli Stati Uniti d'America, bensì la capitale dell'Universo."
Prof. Bill Birnes
Autore "The Haunting of America"

George Washington e Thomas Jefferson sono entrambi esperti topografi e cartografi e partecipano attivamente allo schema e al progetto della nuova capitale.

George Washington e Thomas Jefferson, ovvero l'architetto che costruì Monticello, progettarono Washington con l'aspettativa che in qualche modo se esistevano gli extraterrestri avrebbero visto l'immagine della stella al centro della città e avrebbero capito che questo era un segno di rispetto nei confronti delle forme di vita ultraterrene.

Il progetto e l'ubicazione del monumento a Washington, il Campidoglio e il National Mall rappresentano la convinzione dei Padri Fondatori che esistano forze extraterrestri?

Forse la risposta si può trovare grazie ad un profondo esame della sede stessa del Campidoglio e lo strano collegamento con altri mondi che è all'interno.


Un disegno del Campidoglio e di Jenkin's Hill

Washington DC, 1791, Jenkin's Hill.
Pierre L'Enfant dichiara questo luogo un piedistallo in attesa di un monumento. Per i successivi 2 anni lavora a stretto contatto con George Washington e Thomas Jefferson progettando l'edificio che viene collocato in cima a questa collina e che ospita il Campidoglio degli Stati Uniti. Il 18 settembre 1793, giorno dell'equinozio di autunno, Washington poggia la prima pietra della sede del Campidoglio e Jenkin's Hill diventa ufficialmente Capitol Hill, il cuore della nuova democrazia.

"L'idea dell'antica collina sacra era radicata nella mente dei Padri Fondatori. A Boston ce ne sono alcune molto importanti, abbiamo Monticello, che è stata costruita su una collina, abbiamo Capitol Hill. I Padri Fondatori avevano chiaramente capito l'importanza del concetto di Monte del Tempio."
William Henry
Autore, Mitologista Investigativo

La statua alla volta del Campidoglio
Ma il progetto e l'ubicazione della sede del Campidoglio sono influenzati direttamente dal presunto contatto che Washington e Jefferson hanno con gli alieni?
I Teorici degli Antichi Astronauti forniscono come prova la statua che ancora oggi si erge in cima alla volta del Campidoglio, collocata lì dopo il completamento avvenuto nel 1886.

"La Statua della Libertà, alta 6 metri, raffigura una dea che indossa con un elmo con una testa d'aquila sulla sommità. E' molto importante secondo la Teoria degli Antichi Astronauti perché le divinità venivano raffigurate con una testa d'aquila. E' come se la divinità in questo caso faccia riferimento a un essere stellare."
William Henry
Autore, Mitologista Investigativo

Apoteosi di Washington

Dettaglio di Washington come un dio
All'interno della volta del Campidoglio, direttamente in linea con la Statua della Libertà, c'è una tomba costruita per contenere i resti di George Washington. Al piano superiore, c'è la cripta e infine la Rotonda del Campidoglio, dove a 54 metri d'altezza troviamo un dipinto di Washington il cui aspetto somiglia molto a quello di un'antica divinità.

"Osservando la Rotonda del Campidoglio si può vedere la cosiddetta Apoteosi Divina di Washington. E' un enorme dipinto che raffigura Washington su di uno sfondo molto interessante. Il dipinto è stato completato da Costantino Brumidi, nel 1865. La parola Apoteosi viene dal greco e significa "deificare", "trasformare un uomo in una divinità"."
Derrick Pitts
Capo Astronomo, Franklin Institute

"E' raffigurato come si raffigurerebbe un dio. E' seduto sopra delle nuvole e circondato da quelli che sembrano essere angeli. C'è un grande arcobaleno sotto ai suoi piedi. Quando ci si trova sotto la Rotonda, la volta del Campidoglio americano, ci si trova letteralmente all'interno di un vortice di energia. Le volti sono luoghi in cui il Paradiso e la Terra si incontrano, sono considerate letteralmente dei portali che conducono alle stelle."
William Henry
Autore, Mitologista Investigativo

La statua di Washington
Esiste un'altra rappresentazione di Washington che lo raffigura come un essere divino. Il Congresso autorizzò la costruzione di un'incredibile statua di Washington commissionata a Greenough, che lo raffigurò nei panni di Zeus o Giove. La statua aveva diversi elementi chiave che lo raffiguravano come un uomo di pace e come un condottiero del Paradiso e della Terra. A chi la guarda, la sua spada viene offerta in segno di pace. Poi ai lati della statua c'è una rappresentazione molto importante del dio Apollo, seduto sul carro del Sole o carro delle stelle. Quindi l'idea che si ha da tutto questo è che Washington sia un essere cosmico che viaggia nei cieli sul suo carro stellare.

I simboli, i monumenti e gli allineamenti trovati a Washington sono la prova che i Padri Fondatori credono che esseri provenienti da altri mondi contribuiscano in maniera decisiva alla sopravvivenza e alla prosperità del nuovo esperimento governativo americano?

Il loro interesse nei confronti delle stelle e la loro convinzione che esistano altrove nell'universo forme di vita intelligenti si fondano sul concetto di illuminazione o su incontri ravvicinati?

"Siamo passati in meno di 250 anni dagli esperimenti con l'elettricità di Benjamin Franklin ai viaggi nello spazio. Ciò ha portato dei cambiamenti davvero significativi nella società americana. Ma quello che non è cambiato è il desiderio di saperne di più sullo spazio e di scoprire se esistano davvero altre forme di vita al di fuori del nostro pianeta. Non solo la convinzione dei Padri Fondatori della pluralità dei mondi diventa attuale oggi ma viene anche analizzata scientificamente in  un modo che all'epoca era per loro impossibile. Questo è un concetto che è stato preso in considerazione dal primo momento che l'uomo ha alzato gli occhi al cielo e si è domandato cosa ci fosse lassù."
Chris Pittman
Teorico degli UFO

A George Washington viene concessa una conoscenza segreta a Valley Forge che lo guida nella nascita degli Stati Uniti?
Condivide questa informazione con altri Padri Fondatori, come Thomas Jefferson e Benjamin Franklin?
A loro volta poi, questi ultimi, trasmettono questa conoscenza agli uomini che vengono dopo di loro?
Se gli extraterrestri assistono davvero alla nascita degli Stati Uniti sono qui per osservarci?
E' questo il loro piano?
Se così fosse torneranno di nuovo?

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Cerca nel blog

Ricerca personalizzata

Indice dei post

Indice dei post
Clicca sul libro

Lettori fissi

Visualizzazioni totali