2012 - La Distruzione

Cosa c'è di vero?

I negatori del cambiamento climatico: l'Oregon Group e il manifesto scientifico degli scettici

La personalità pittoresca e l'atteggiamento aggressivo di Fred Singer sul mutamento climatico hanno forse allontanato alcuni dei suoi alleati ideologici del passato. O forse è stato l'implacabile fuoco di sbarramento degli ambientalisti del mutamento climatico che screditavano come "scienza spazzatura" le tesi di Singer e dei suoi.
Quale che sia stata la ragione, soltanto di recente, in effetti dalla messa in onda del documentario The Great Global Warming Swindle nel 2007, le fila degli scettici hanno cominciato a ingrossarsi.
Tre scienziati, noti come Oregon Group, hanno pubblicato quello che in sostanza è diventato il manifesto scientifico di coloro che mettono in dubbio l'importanza del mutamento climatico indotto dall'uomo.
"Una rassegna dei dati di ricerca sulle conseguenze ambientali dell'aumento dei livelli dell'anidride carbonica nell'atmosfera porta alla conclusione che gli incrementi intervenuti nel corso del XX secolo e dei primi anni del XXI non hanno prodotto effetti deleteri sul tempo e il clima della Terra. L'aumento dell'anidride carbonica ha, invece, notevolmente incrementato la crescita delle piante. Le predizioni di effetti climatici dannosi dovuti a futuri incrementi dell'uso di idrocarburi e a gas serra secondari come la CO2 non sono suffragate dai dati sperimentali attualmente disponibili"
scrivono Arthur Robinson, Noah E. Robinson e Willie Soon dell'Oregon Institute of Science and Medicine in "Environmental Effects of Increased Atmospheric Carbon Dioxide", un ampio studio accademico pubblicato sul Journal of American Physicians and Surgeons nel 2007.

L'Oregon Group sostiene con fermezza che la temperatura atmosferica è regolata dal sole, la cui emissione fluttua, e dall'effetto serra causato prevalentemente dal vapore acqueo atmosferico, rispetto al quale l'anidride carbonica ha un'importanza trascurabile. Mettendo sistematicamente in discussione ogni aspetto di rilievo dell'ipotesi secondo cui il riscaldamento globale sarebbe causato in misura significativa dalle emissioni prodotte dagli idrocarburi, con la sua rassegna di dati storici il gruppo non ha riscontrato alcun aumento del numero degli uragani atlantici che raggiungono la terraferma, né della velocità massima del vento né del numero degli uragani e tornado violenti. Le temperature superficiali dell'Artico sono correlate con la densità del flusso radiante del sole, e non con l'uso di idrocarburi. I livelli marini sono aumentati alla stessa velocità indipendentemente dall'entità delle emissioni prodotte dagli idrocarburi.

"Le previsioni di un'epidemia di malattie veicolate da insetti, di massicce estinzioni di specie, di inondazioni catastrofiche delle isole del Pacifico, di acidificazione dell'oceano, di aumenti del numero e della gravità di uragani e tornado, e di un incremento dei decessi umani per il caldo derivanti dall'aumento della temperatura di 0,5 gradi Celsius per secolo non sono coerenti con le osservazioni effettive. L'ipotesi del "riscaldamento globale causato dall'uomo" - spesso chiamato semplicemente "riscaldamento globale" - si basa esclusivamente su scenari futuri generati da modelli informatici. Non ci sono riscontri empirici che verifichino questi modelli o le loro discutibili previsioni"
sostengono gli scettici dell'Oregon Group.

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Finora non esiste un solo vero scienziato che sia scettico sul cambiamento climatico provocato dalla CO2. La lista infatti comprende solo delle personalità e personaggi vari molti legati ad industrie.
Dunque dove sarebbe questa moltitudine di scienziati? Come mai che si assottiglia invece di ingrossarsi?
Inoltre un manifesto scientifico dovrebbe avere presupposti scientifici invece di semplici illazioni o tesi strampalate.
Come mai ci sono milioni di dati empirici e scientifici che affermano che è colpa della CO2 rilasciata dall'uomo???

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Cerca nel blog

Ricerca personalizzata

Indice dei post

Indice dei post
Clicca sul libro

Lettori fissi

Visualizzazioni totali