2012 - La Distruzione

Cosa c'è di vero?

La nascita del geo-neurone post-umano: l'apertura del terzo occhio

Le profezie sul 2012 non sono state solo riferite da persone che hanno vissuto esperienze pre-morte (come Dannion Brinkley), ma anche da persone con esperienze extra-corporee (OOBE), sogni lucidi, visione a distanza, stati meditativi profondi, regressione ipnotica e persino rapimenti da parte di alieni ("abduzioni").

Un elemento importante sembra risiedere nella neurochimica umana. Terence McKenna, come sappiamo, ottenne delle informazioni sul 2012 ingerendo dei funghi psicotropici, conosciuti anche ai Maya, il cui principio attivo è la psilocibina, un composto molto simile alla dimetriltripamina (DMT).

Gli studi del dottor Rick Strassman hanno recentemente confermato che al momento della nascita e della morte, e durante le esperienze mistiche, la ghiandola pineale (molto sensibile ai cambiamenti del campo geomagnetico) che si trova nel centro del cervello umano secerne DMT immettendola nel sangue.

Il dottor Callaway, dell'università di Kuopio, in Finlandia, ha confermato le scoperte di Strassman, "dimostrando al di là di ogni dubbio che nelle NDE, OOBE e alla morte avviene rilascio di pinolina, DMT e 5-meO-DMT" e che la DMT è la sostanza che induce i sogni lucidi. La pinolina e la 5-meO-DMT sono altre due sostanze allucinogene prodotte dalla ghiandola pineale.

La pinolina è presente anche nella virola, uno dei costituenti variabili dell'ayahuasca. La liana dell'ayahuasca contiene infatti una molecola molto simile alla pinolina, chiamata armina. Quando venne estratta per la prima volta, questa molecola venne chiamata telepatina, in virtù dei suoi effetti. Poi si scoprì che lo stesso alcaloide è presente nella ruta siriana (Peganum harmala), ricevendo per questo il nome di armina.

L'ingresso della Terra nel plasma magnetizzato potrebbe essere la causa dei cambiamenti climatici e dell'inversione del campo magnetico, a sua volta responsabile della secrezione di DMT e pinolina della ghiandola pineale, inducendo così il risveglio della kundalini, esperienze extra-corporee e l'aumento delle facoltà telepatiche, e rafforzando la nostra capacità di vedere il "paesaggio invisibile" al di là del velo?

Forse gli sciamani maya, i sacerdoti e gli uomini di medicina del Nordamerica e del Sudamerica sapevano attivare la secrezione di DMT e di pinolina (o ottenere gli stessi effetti con la psilocibina e l'ayahuasca) per accedere a una sorta di mega-mente, la coscienza in via di sviluppo della madre terra.
Il ciclo di 13 baktun è fondato sul ritmo 260, a sua volta versione macroscopica del ciclo di 260 giorni del calendario sacro basato sullo tzolkin e corrispondente al ciclo della gestazione umana. Il ciclo di 13 baktun potrebbe quindi riferirsi a un periodo di gestazione planetaria di 5.125 anni, la lunghezza della storia dell'umanità.

Secondo Peter Russell, in ogni neurone umano ci sono 10 alla 10 molecole e 10 alla 10 neuroni nella corteccia cerebrale. Avvicinandosi alla massa critica, le parti perdono la loro individualità ("ego") e diventano elementi di un più grande tutto. La terra sta forse sviluppando la propria corteccia cerebrale, composta dall'intera umanità, e noi saremo i neuroni umani di un cervello globale operante per sinapsi telepatiche.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Cerca nel blog

Ricerca personalizzata

Indice dei post

Indice dei post
Clicca sul libro

Lettori fissi

Visualizzazioni totali