2012 - La Distruzione

Cosa c'è di vero?

Oneness Blessing: il risveglio verso uno stato elevato di coscienza


Alla fine di The Translucent Revolution, Arjuna Ardagh ipotizzava tre possibili scenari per i prossimi anni decisivi, culminanti nel 2012. Il primo, che alcuni ritengono possibile, è la nostra completa estinzione. In questo scenario, i fondamentalisti di tutte le ideologie si scatenano e le loro bombe mettono fine all'umanità e a tutto quanto. Benché non sembri probabile, non possiamo scartare del tutto questa possibilità. Ma la vita riesce sempre a ritrovare l'equilibrio.
Il secondo scenario è quello della crisi estrema. I cambiamenti climatici causati dal surriscaldamento globale, l'esaurimento dei giacimenti petroliferi e l'estrema disparità economica potrebbero portare al collasso l'attuale organizzazione sociale. L'umanità sopravviverà, ma dovrà affrontare un periodi di gravissima crisi.
Il terzo scenario è quello del miracolo. In qualche modo, e grazie a qualche intervento divino, l'umanità si sveglierà rapidamente, molto rapidamente. Passeremo quasi istantaneamente dal petrolio all'energia alternativa. Questo cambiamento farà richiudere il buco nell'ozono e arresterà il riscaldamento globale, e tutti tireremo un respiro di sollievo. Questa possibilità sembra ridicolmente ottimistica a molti, perché richiederebbe l'intervento di qualcosa di superiore alla coscienza umana.


Poco dopo la pubblicazione del suo libro, Ardagh e sua moglie ricevettero un invito dalla Oneness University, un'organizzazione fondata nell'India del sud. Il fondatore aveva letto il libro e voleva conoscere l'autore. All'inizio Ardagh fece resistenza, anche perché gran parte della sua vita era già stata influenzata da insegnanti e insegnamenti indiani, ma poi finì per accettare.
Ciò che scoprì potrebbe essere il miracolo che molti aspettano. In pochi anni, il fenomeno messo in moto dalla Oneness University si è allargato a tutto il mondo, attirando l'attenzione di molte intelligenze nella coscienza collettiva. In India questo fenomeno è conosciuto semplicemente come diksha e nel mondo di lingua inglese come Oneness Blessing. Secondo molte persone autorevoli si sta rivelando un efficacissimo catalizzatore del risveglio idnividuale e collettivo. Oneness Blessing è una semplicissima trasmissione che avviene imponendo le mani sulla testa della persona che lo riceve per non più di due minuti.

L'informazione che Oneness Blessing offre alla nostra situazione collettiva è il rapporto tra risveglio e neurologia. Possiamo avere ogni tipo di intuizione spirituale, fare tutti i tipi di lavoro su se stessi, ma se l'attività neurologica del cervello non è in grado di gestirle, queste intuizioni non possono mettere radici. Oneness Blessing induce un cambiamento nelle funzioni cerebrali che consente di "reggere" il risveglio in modo spontaneo e privo di sforzo.
Oneness Blessing è un fenomeno molto recente, perciò le ricerche sono ancora a livello preliminare. Rilevazioni tradizionali attraverso l'elettroencefalogramma e la risonanza magnetica, oltre a quelle condotte con strumenti meno convenzionali come il Karnak e l'Amsat, offrono le stesse conclusioni preliminari sul modo in cui Oneness Blessing agisce sul cervello. Il primo effetto sembra una riduzione della funzionalità del midollo allungato, detto anche cervello rettiliano, molto attivo nell'umanità contemporanea. Rivolto esclusivamente alla sopravvivenza, è un organo cerebrale inappropriato per fondarvi il nostro modo di vita. Il secondo effetto è un riequilibrio delle secrezioni ormonali indotte dalla corteccia. Terzo, alcuni ricercatori hanno rilevato una significativa riduzione anche dell'attività dei lobi parietali, detti anche area associativa dell'orientamento, con un conseguente aumento dell'attività dei lobi frontali, soprattutto del lobo sinistro. Sembra in definitiva che vi sia una maggiore coerenza delle attività cerebrali, come indicherebbe la crescita di funzionalità del corpo calloso.

Il dottor Andrew Newberg è considerato uno dei massimi esperti mondiali nelle ricerche sul cervello e gli stati elevati di coscienza. Attraverso l'analisi degli effetti di anni e anni di meditazione in soggetti tibetani, il suo team all'università dell Pennsylvania ha documentato gli stessi cambiamento fatti registrare da Oneness Blessing. Secondo Newberg, i lobi parietali evidenziano una iperfunzionalità negli uomini contemporanei, circa tre volte più del necessario. La loro funzione principale è il movimento nello spazio tridimensionale, ma l'iperfunzionalità produce un senso allucinatorio di separazione dall'ambiente. Quando l'attività parietale scende al di sotto di una certa soglia, il senso di separazione scompare e si produce il naturale riconoscimento dell'unitarietà, come Newberg definisce l'esperienza dell'Essere assoluto unitario. Contemporaneamente avverrebbe un aumento dell'attività dei lobi frontali, soprattutto il sinistro, associata a una maggiore presenza e a un senso di benessere, o di beatitudine, che non dipende da fattori esterni.

Ciò che rende particolarmente interessante Oneness Blessing è che le trasformazioni neurologiche che induce, e i conseguenti cambiamenti nella percezione soggettiva della realtà, avvengono nell'arco di minuti e non di decenni. Inoltre, gli effetti sono cumulativi. Gli studi pilota indicano che anche dopo una sola applicazione di Oneness Blessing, alla riduzione dell'attività parietale si accompagna immediatamente un aumento dell'attività frontale. Dopo una settimana, gli effetti sono ancora percepibili; e con ulteriori applicazioni diventano sempre più profondi e più stabili. Si ritiene che, con un numero di applicazioni sufficiente, il cervello ritrovi il suo stato di equilibrio, che non potrà più venire cancellato.
Milioni di persone hanno ricevuto Oneness Blessing da quando ha iniziato a diffondersi nel mondo, nel 2004. Migliaia hanno sperimentato un cambiamento stabile nell'attività cerebrale e questo numero continua a crescere in modo esponenziale. La nascita di questo movimento non è stata casuale. La Oneness University è stata fondata da una coppia di insegnanti, oggi conosciuti come Sri Amma e Sri Bhagavan. Hanno visto la potenzialità di questo metodo e l'hanno condiviso con migliaia di persone in tutto il mondo, che hanno formato nella tecnica della trasmissione. Ritengono che la diffusione di Oneness Blessing possa portare a un tipping point: un numero sufficiente di persone che sperimentano il risveglio all'unità potranno fare da catalizzatore per un cambiamento nella coscienza collettiva. La data in cui prevedono il passaggio della coscienza collettiva dell'umanità dalla separazione all'unità? Il 2012.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Cerca nel blog

Ricerca personalizzata

Indice dei post

Indice dei post
Clicca sul libro

Lettori fissi

Visualizzazioni totali