2012 - La Distruzione

Cosa c'è di vero?

Economia socialmente responsabile

Nel 2012 le corporation internazionali saranno ancora più grandi e più potenti. Eserciteranno il loro influsso su ogni aspetto della nostra vita, le fusioni le renderanno sempre più forti e verranno creati nuovi mercati in vista del loro sfruttamento. Se il capitalismo è estremamente efficiente nella produzione e nella distribuzione di beni e servizi, ha provocato moltissimi danni alle persone e all'ambiente a causa di una visione molto ristretta: generare profitto con qualunque mezzo. Per eliminarne gli effetti dannosi occorre allargare questa visione. Nel 2012, il profitto come unico scopo sarà diventato una rarità. In un mondo post-Enron, l'etica e i valori sono un problema urgente. Oggi si parla già di un triplice obiettivo: "persone, pianeta", profitto". Un modo per raggiungere questo triplice obiettivo è il benessere dei lavoratori e dell'ambiente, e molti recenti studi lo dimostrano ampiamente.

Fattori interni ed esterni stanno spingendo l'economia verso un cambiamento. Tra i fattori esterni c'è il prossimo esaurimento delle scorte petrolifere e i conflitti tra i paesi produttori di petrolio che, se da un lato non fanno che aumentare i prezzi, dall'altro suggeriscono non solo di ridurre i consumi di energia ma di individuare fonti di energia più sostenibili. Anche le principali compagnie se ne sono accorte e iniziano a basare la loro immagine sulla sostenibilità ambientale delle loro attività. Una sempre più forte pressione politica dal basso costringerà sempre più governi a intervenire per regolare gli eccessi delle corporation.

Ma esiste anche una pressione interna che sta costringendo le corporation a cambiamenti che partono dall'interno. I movimenti per la responsabilità sociale e la spiritualità negli ambienti di lavoro stanno crescendo sensibilmente e nel 2012 avranno raggiunto una forza non indifferente. La responsabilità sociale è rivolta agli effetti esterni dell'economia sulla società, mentre la spiritualità si rivolge alla dimensione interiore, individuale.

Il Lifestyles of Health and Sustainability (LOHAS) riferisce l'esistenza di un mercato di 228,9 miliardi di dollari basato sulla salute olistica, l'ambiente, la giustizia sociale, lo sviluppo personale e i modelli di vita sostenibili. Grossi investimenti sono stati ridiretti in questi settori. Il sociologo Paul Ray scrive che circa il 30% degli americani adulti (circa 50 milioni di persone) sono consumatori di questi beni e servizi. Queste persone acquistano e investono in base a valori culturali e sociali e rappresentano il futuro del progressivo cambiamento sociale, ambientale ed economico non solo negli Stati Uniti ma in tutto il mondo.
Ogni giorno nascono nuove attività economiche rivolte alla creazione di un mondo migliore attraverso una sempre maggiore responsabilità sociale e ambientale. Il loro successo finanziario è da capogiro. Nel suo studio Megatrends 2010, Patricia Aburdene definisce questo fenomeno "capitalismo consapevole" o "capitalismo compartecipe", e attualmente è uno dei maggiori megatrend. Il suo studio dimostra che le corporation socialmente responsabili tendono ad avere un'ottima gestione e un'ottima gestione è il modo migliore per garantire ottime performance finanziarie.

Il movimento per l'economia socialmente responsabile è la prova concreta che l'economia, la più potente istituzione del mondo moderno, può venire trasformata dall'interno. Come disse qualche anno fa Willis Harman, co-fondatore della World Business Academy:
"L'istituzione dominante della nostra società deve assumersi la responsabilità nei confronti dell'intera società, come fece la Chiesa al tempo del Sacro Romano Impero".
La Business for Social Responsability (BSR) è un'organizzazione no profit con sede a San Francisco che, fondata negli anni '90, comprende oltre 400 organizzazioni e circa la metà delle 500 più importanti società USA. La BSR definisce la responsabilità sociale delle corporation un "pacchetto globale di politiche, pratiche e programmi" mirante al successo finanziario in modi che "onorano i valori etici e rispettano gli individui, le comunità e l'ambiente".
Tra le compagnie pioniere della responsabilità sociale, che si sono guadagnate il rispetto e la fedeltà dei consumatori, ci sono The Body Shop, Ben and Jerry's, Stonyfield Farm, The Timberland Company, Patagonia, Tom's of Maine e The Men's Wearhouse. Queste compagnie appoggiano tipicamente i progetti comunitari e le buone cause, ricercando metodi innovativi di supporto ai loro dipendenti e di difesa dell'ambiente.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Cerca nel blog

Ricerca personalizzata

Indice dei post

Indice dei post
Clicca sul libro

Lettori fissi

Visualizzazioni totali