2012 - La Distruzione

Cosa c'è di vero?

Avete paura del 2012?

Avete paura dei disastri annunciati da molti per il 2012? Se è così, vorrei contribuire a cambiare la vostra idea del mondo, soprattutto per quanto riguarda l'economia e la politica. Perché non immaginare un mondo futuro migliore e mettere in atto questa visione momento per momento, in tutte le vostre scelte e le vostre azioni? E' in questo modo che contribuiremo a creare un mondo migliore.

L'umanità è di fronte a una scelta. Vogliamo che le sofferenze materiali e psicologiche del mondo continuino ad aumentare, a livello individuale e collettivo, o vogliamo creare un mondo migliore? In quanto membri della grande famiglia umana, siamo tutti davanti a questa scelta dell'anima. Che strada prenderemo nei prossimi anni di cambiamento e di trasformazione?

La scelta è tra la conservazione dei modelli di pensieri egocentrati e l'apertura a nuovi valori e a nuovi stili di vita fondati sulla pace e sulla sostenibilità. La prima scelta condurrà a un peggioramento della crisi e del caos, obbligandoci a imparare nel modo più doloroso attraverso la sofferenza provocata dall'avidità e dall'egoismo. La seconda ci offre l'opportunità evolutiva di sviluppare attenzione e compassione per gli altri, creando così una nuova civiltà. Benché dietro l'apparente dualità del nostro vecchio mondo vi sia una non dualità più alta, oggi, a livello umano, dobbiamo ancora fare scelte precise e tradurle in pratica.

Siete coscienti che in questo preciso momento un mondo nuovo sta emergendo dalle crepe e dalle incrinature del vecchio? E' un mondo vivo, in crescita, vibrante, in netto contrasto con il vecchio mondo dominato dalla paura, dalla rabbia e dall'avidità. Nel 2012 questo nuovo mondo, nato dalle menti creative e dai cuori amorevoli di visionari di tutto il mondo, sarà sempre più visibile e influenzerà tutti gli aspetti della vita.
Questi visionari, chiamati "costruttori dell'alba", sono ovunque, in tutti i settori della vita e in tutti i luoghi del mondo. Essi portano nuove idee e nuove soluzioni ai nostri problemi: dalla guerra al terrorismo, dalla povertà alla distruzione dell'ambiente. Sono visionari che illuminano gli altri, pieni di luce e di passione.
Vedere gli effetti negativi dell'economia e della politica odierne è facilissimo: basta aprire il giornale o ascoltare un notiziario. Ma, nel caso che non ve ne foste accorti, sono in atto anche molti processi positivi.

Il nuovo mondo sta crescendo rapidamente e per capirlo basta sapere come guardare. E' soprattutto un problema di percezione. Benché notizie riguardanti queste nuove idee siano ampiamente presenti nell'informazione, pochi riescono a collegare le varie notizie per vedere il quadro del cambiamento già in atto. Nell'economia e nella politica esistono trend positivi che ci danno speranza per il futuro perché vanno in direzione della sintesi, dell'interconnessione e dell'intelligenza creativa.
Uno dei motivi di questo cambiamento nel 2012 è molto semplice: la generazione che in quella data sarà giunta alla maturità è composta da persone più in armonia vibrazionale con il cambiamento. E quelli che non lo sanno ancora lo scopriranno presto.
Alcuni modelli di cambiamento sono continui, nel senso che rivelano precisi trend proiettati verso il futuro. Altri sono discontinui, nel senso che dipendono dalle circostanze e dal caos. Poiché viviamo in un mondo di sistemi interconnessi, dove tutto è collegato a tutto il resto, è fondamentale imparare a vedere i trend e le interconnessioni, e nello stesso tempo essere pronti a cambiamenti improvvisi.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Cerca nel blog

Ricerca personalizzata

Indice dei post

Indice dei post
Clicca sul libro

Lettori fissi

Visualizzazioni totali