2012 - La Distruzione

Cosa c'è di vero?

L'importanza dei cicli di 33 anni

Un altro ciclo rilevante per il 2012 è quello di 33 anni, che equilibra i calendari solari e quelli lunari. L'anno solare è di 365 giorni, 5 ore, 48 minuti e 45 secondi. E' quindi più lungo di 11 giorni del calendario lunare (dodici lunazioni o mesi sinodici) di 354 giorni, 8 ore e 53 minuti. Di conseguenza, 33 anni solari equivalgono a 34 anni lunari, momento in cui i cicli del Sole, della Luna e della Terra si trovano di nuovo in corrispondenza. La scienza ha inoltre scoperto che il Sole ha ritmi di 11 anni di attività: le cosiddette macchie solari. Le macchie solari sono tempeste magnetiche della corona che possono essere accompagnate da potenti emissioni di materia. Il ciclo di 33 anni comprende quindi tre cicli di 11 anni di attività solare, la quale a sua volta influenza il nostro clima, il livello dell'acqua dei laghi, la crescita degli alberi (leggibile nei cerchi del legno) e il deposito di minerali nel suolo, come l'argilla e il calcio.
Rudolf Steiner descrive così l'importanza del ritmo di 33 anni:
"Questo ritmo influisce sul ruolo che ogni individuo ha nella sfera sociale. Le azioni e i pensieri di un individuo influiscono sul comportamento degli individui all'interno della più ampia sfera sociale 33 anni dopo".
Se l'impulso creativo di ogni generazione giunge a maturazione in un arco di 33 anni, allora gli impulsi sociali e le idee di ogni generazione diventano atti coscienti e scopi collettivi 33 anni più tardi. In quest'ottica, più generazioni svolgono iniziative sociali in un secolo.
Di particolare utilità ed interesse è analizzare la storia degli Stati Uniti attraverso i cili di 33 anni.
Nel 2012 si saranno succeduti sette cicli di 33 anni a partire dal 1781, anno dell'indipendenza degli Stati Uniti e della scoperta del pianeta Urano. Il primo ciclo di 33 anni terminò nel 1814 con la firma del trattato di Ghent, che segnò la fine della Seconda guerra d'indipendenza del 1812. Trentatrè anni dopo, nel 1847, il generale Zachary Taylor, che sarebbe diventato il dodicesimo presidente degli Stati Uniti, operò nella guerra contro il Messico che stabilì il confine meridionale degli USA, portando alla successiva annessione della California.

Alla fine del terzo ciclo di 33 anni, nel 1880, gli Stati Uniti erano una potente nazione industriale che stava completando la sua seconda ferrovia transcontinentale, una fondamentale arteria commerciale, e stava gettando le basi della sua futura influenza mondiale nel XX secolo. Il quarto ciclo di 33 anni terminò nel 1913, alla vigilia della Prima guerra mondiale. Il 10 ottobre, il presidente Woodrow Wilson schiacciò a Washington un pulsante che innescò lo scoppio di otto tonnellate di dinamite a seimila chilometri di distanza per aprire l'ultimo tratto di canale di Panama, unendo l'oceano Pacifico e l'Atlantico. Il 1913 simboleggiò anche la fine di un ciclo dell'era dell'espansione industriale, di cui la catena di montaggio delle automobili di Henry Ford divenne il simbolo principale.
Tra il 1913 e il 1946, gli Stati Uniti vennero coinvolti in due guerre durante l'era dei conflitti mondiali. Nel 1945, verso la fine del quinto ciclo di 33 anni, diedero inizio all'era atomica con il primo esperimento nucleare, il Trinity test a Socorro, nel New Mexico. In seguito all'esperimento, due bombe atomiche causarono morte, distruzione ed enormi sofferenze a Hiroshima e Nagasaki. Ciò mise fine alla Seconda guerra mondiale e diede inizio al sesto ciclo di 33 anni, iniziato nel 1946. Questo ciclo fu caratterizzato dalla corsa agli armamenti nucleari, dalla guerra fredda e da politiche militari di distruzione reciproca (MAD).

Nel 1979, gli Stati Uniti pagarono il prezzo di essere una potenza nucleare e dovettero affrontare dolorose lezioni in Corea, Vietnam e in altri conflitti locali. Intanto, l'invenzione dei computer, dei semiconduttori e la rivoluzione delle comunicazioni davano inizio all'era dell'informazione.
Dal 1979 a oggi, il mondo ha subito trasformazioni radicali. L'umanità è diventata sempre più interconnessa a causa della globalizzazione economica e dei disastri ecologici. Oggi, un'azione locale è in grado di influenzare il mondo globalmente. Potremmo quindi dire che viviamo in un'era di interdipendenza globale. Le guerre, l'egemonia economica, lo sfruttamento delle nazioni sottosviluppate, la distruzione degli ecosistemi, i cambiamenti atmosferici e oceanici causati dall'industria e dall'eccessivo sfruttamento delle risorse non possono continuare senza minacciare la nostra stessa sopravvivenza. Quando l'attuale ciclo di 33 anni terminerà nel 2012, gli Stati Uniti dovranno riconoscere sia questa emergenza globale sia l'emersione del loro ruolo globale. I cicli sociali di 33 anni sono evidenti nella storia americana e nel mondo nel suo insieme. E' auspicabile che gli USA scelgano di diventare il "discepolo del mondo", impostando una leadership morale e ispirata in direzione di una nuova era dei rapporti umani.

Il 2012 sarà l'inizio di un nuovo programma di leadership e di servizio al mondo dell'America. Le cose stanno cambiando drasticamente, con l'ascesa economica della Cina, dell'India, del Giappone e dell'Europa. L'ottavo ciclo di 33 anni nella storia degli Stati Uniti finirà nel 2045, esattamente un secolo dopo il riconoscimento mondiale degli USA come leader di buona volontà a seguito della creazione del piano Marshall per la ricostruzione dell'Europa dopo la Seconda guerra mondiale. Il nono e il decimo ciclo termineranno rispettivamente nel 2078 e nel 2111. Sei anni dopo, nel 2117, alcuni pongono l'inizio dell'Età dell'Acquario.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Cerca nel blog

Ricerca personalizzata

Indice dei post

Indice dei post
Clicca sul libro

Lettori fissi

Visualizzazioni totali