2012 - La Distruzione

Cosa c'è di vero?

Verso il 2012

Considerate questa notizia data dalla BBC qualche tempo fa:
"Gli attuali livelli del consumo globale potrebbero condurre a un collasso su larga scala dell'ecosistema verso la metà del secolo, avverte il WWF".
E ancora:
"I cambiamenti climatici mettono a rischio l'accesso all'acqua per milioni di persone nei paesi sottosviluppati, mette in guardia l'agenzia cristiana per lo sviluppo Tearfund".
Quasi contemporaneamente, il Washington Post avvertiva:
"Uccelli, api, pipistrelli e altre specie impollinatrici della flora nordamericana stanno diminuendo di numero, come rivela uno studio diffuso dal research Nationa Council".
Una notizia di agenzia della Reuters aggiunge:
"Non prendere provvedimenti contro il surriscaldamento globale avrà un costo di miliardi di dollari alla fine del secolo, senza tenere conto della perdita delle biodiversità o di fenomeni non prevedibili come l'eventuale fine della corrente del golfo".
Secondo James Howard Kuntsler:
"La Lunga Emergenza sarà un terribile trauma per l'umanità. Non riusciremo a credere che stia accadendo proprio a noi e che due secoli di modernità possano essere messi in ginocchio da un blackout a livello mondiale. I sopravvissuti dovranno coltivare la religione della speranza, ovvero una profonda fede nel fatto che l'umanità sia degna di continuare".

Uno studio cruciale svolto da Sir Nicholas Stern per il governo britannico ammonisce che il mondo deve affrontare immediatamente il problema dei cambiamenti climatici, o sarà costretto a subire conseguenze devastanti per l'economia. Secondo questo studio, mancano solo dieci anni al punto di irreversibilità.
Che cosa sta succedendo? Che cosa significa tutto questo? Siamo di fronte a gravissime affermazioni riguardo a un massiccio cambiamento della terra. Sono trend fortuiti che si verificano casualmente tutti assieme oppure riflettono una dinamica molto più grave? Il mondo sta per sperimentare un cambiamento mai prima conosciuto?


Vi sono buone ragioni per credere che sia proprio così. Molte fonti, ufficiali e non ufficiali, affermano che stiamo vivendo un momento particolare e che tra oggi e il 2012 il mondo attraverserà un cambiamento epocale che darà inizio a una nuova era. Questa rapidissima evoluzione creerà un mondo che funzionerà secondo modelli radicalmente diversi da quelli del passato.

Nei successivi post analizzeremo approfonditamente gli indicatori di questo fatto:
- demografia
- produzione petrolifera
- estinzione delle specie
- cambiamenti climatici
- crolli economici
- un nuovo paradigma

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Cerca nel blog

Ricerca personalizzata

Indice dei post

Indice dei post
Clicca sul libro

Lettori fissi

Visualizzazioni totali