2012 - La Distruzione

Cosa c'è di vero?

Profeti di saggezza

Nel corso della storia dell'umanità vi sono stati individui completamente risvegliati. Sono i cosiddetti esseri illuminati: mistici, veggenti, santi, rishi, roshi e lama che hanno scoperto la vera natura della coscienza. Benché le loro scoperte siano state espresse in modi diversi, in dipendenza della cultura del loro tempo, il messaggio di fondo è lo stesso. Aldous Huxley la chiamava "filosofia perenne", la saggezza senza tempo che viene continuamente scoperta e riscoperta nel corso delle epoche.

Questi individui illuminati hanno realizzato la natura illusoria di un io separato e individuale. Se esaminiamo da vicino le nostre esperienze, scendendo in profondità nella natura di ciò che chiamiamo "io", non troviamo niente, non troviamo una qualche cosa. Il senso dell'io che conosciamo così bene, e che ci accompagna da tutta la vita, è semplicemente il senso di esistere. E' la consapevolezza stessa, da un lato così familiare e dall'altro così irraggiungibile. Per questo non può essere "conosciuta" nell'accezione ordinaria. E' in mancanza di questa comprensione che tentiamo di dare al nostro senso dell'io una forma, una sostanza. Lo rivestiamo di vari abiti psicologici: tutte le cose che pensiamo di essere o che ci piace pensare di essere. E' il contrario dell'imperatore nudo. La consapevolezza di noi stessi ci fa scoprire che ci sono molti vestiti, ma dentro non c'è nessun imperatore.

Un'altra importante realizzazione dei risvegliati è che la natura fondamentale della mente, liberata dalle paure e dal chiacchierio mentale, è profondo benessere, gioia e amore. E' per il fatto che non lo sappiamo che cerchiamo la pace e la felicità nel mondo esterno. Nonostante tutto il marketing e la pubblicità dell'industria, non sono le cose, e nemmeno le circostanze, che possono darci la felicità. Il problema è che le nostre menti sono così stipate di pianificazioni, programmazioni e preoccupazioni riguardo alla possibilità o meno di ottenere ciò che crediamo ci renderà felici, che di rado sperimentano la pace e il benessere che costituiscono il nostro vero nucleo.

Quando ci risvegliamo alla nostra vera natura ci liberiamo dalla dipendenza dal mondo esterno, sia per quanto riguarda il nostro benessere che il nostro senso dell'identità. Diventiamo liberi di agire con più intelligenza e compassione, rispondendo alle richieste della situazione in atto invece che ai bisogni dell'ego. Tutti possiamo accedere alla saggezza che giace nel nostro profondo ed è questo il prossimo passo nell'evoluzione dell'intelligenza: il passaggio dall'accumulo di conoscenze allo sviluppo della saggezza.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Cerca nel blog

Ricerca personalizzata

Indice dei post

Indice dei post
Clicca sul libro

Lettori fissi

Visualizzazioni totali

Blog Archive