2012 - La Distruzione

Cosa c'è di vero?

Una favola? O una conclusione possibile? La visione, il messaggio


A questo punto ognuno è, e deve essere, libero di trarre le sue conclusioni. Credere, non credere. E' possibile che antichi uomini avessero la possibilità di divinizzare il futuro? Si può credere che tutto questo possa accadere? Doveva capitare proprio a noi, uomini del presente, di trovarci proprio adesso qui, alla data prevista così tanti anni fa da un popolo che facciamo difficoltà a identificare forse proprio perché tanto lontano? Ma tu guarda che cosa ci doveva capitare...
"No, non ci credo, non è possibile. Sono solo fantasie montate dalla storia. Ti pare?"
E se provassimo a fare un ragionamento? A fare, per così dire, un volo con la fantasia ma tenendo ben presente tutto quello che abbiamo trovato durante questo viaggio di ricerca? Un viaggio nel quale abbiamo tralasciato le teorie più fantasiose e ci siamo soffermati solo su quelle più apparentemente solide. Proviamo allora a fare una somma. Prendiamo tutti gli addendi di questa grande addizione e proviamo ad arrivare a un risultato, a un totale. Un totale che può e vuole solo essere una favola, un esercizio di stile, un'indagine senza colpevoli né vittime, un epilogo in grado di rimettere in fila tutte "le prove" e che possa essere in astratto una conclusione possibile. Del resto solo con questo spirito si può tentare di dare corpo a una profezia di per sé astratta.

Proviamo a pensare all'alba del 21 dicembre 2012. E' possibile che tutto possa concretizzarsi in un "miracolo"? Sembra una contraddizione in termini, ma in questo caso, trattandosi realmente solo di pensieri in libertà, serve per cercare di essere più chiari. Un miracolo messo in opera per chiudere un momento storico terribile, costellato da guerre dichiarate e non, dal terrorismo, da una forte crisi economica, da un rapidissimo declino ambientale, da una serie di ipotizzate variazioni climatiche e planetarie dagli effetti ancora ignoti. Se potesse accadere realmente, se come hanno sostenuto i Maya e mille leggende collegate finisse un'era, se finisse anche una parte della storia dell'uomo e dei suoi credo come scritto da San Malachia, se quello tradotto dalle Centurie quanto mai criptiche di Nostradamus potesse essere reale, di fronte a che cosa ci troveremo in quella giornata?

Ci troveremo di fronte a una rivelazione tanto evidente, tanto prodigiosa da mettere immediatamente d'accordo tutte le religioni del mondo, una manifestazione soprannaturale tanto chiara e incontestabile da non essere messa in discussione da nessuno. Un'evidenza di una tale forza da fare cessare immediatamente tutte le guerre e imporre una nuova coscienza collettiva fortissima in grado di unire immediatamente tutti gli uomini come mai prima. A questo succederebbero almeno 400 anni di pace. Ma chi dovrebbe apparire? Secondo Nostradamus, Maria.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Cerca nel blog

Ricerca personalizzata

Indice dei post

Indice dei post
Clicca sul libro

Lettori fissi

Visualizzazioni totali

Blog Archive