2012 - La Distruzione

Cosa c'è di vero?

La profezia di Malachia e della monaca di Dresda: Benedetto XVI sarà l'ultimo papa della storia?


Il centundicesimo papa è associato al motto De gloria olivae, "dalla gloria dell'olivo": esso si potrebbe collegare a Benedetto XVI osservando che i Benedettini sono anche chiamati "monaci olivetani".
Benedetto XVI sarebbe quindi l'ultimo papa della Chiesa cattolica?
A conferma di tale ipotesi interviene una grande veggente: la monaca di Dresda.
Non si conosce la reale identità di questa religiosa; sappiamo che è vissuta tra il XVII e il XVIII secolo e che è passata alla storia per i testi delle sue profezie contenenti indicazioni sugli ultimi papi e sulla fine dei tempi. I manoscritti della monaca di Dresda, ritrovati nel 1808, sono formati da una raccolta di 31 lettere, che presumibilmente dovevano essere molte di più in origine, alcune in un buono stato di conservazione, altre molto rovinate. I destinatari di tali lettere sono diversi regnanti, papa Clemente XI, alcuni cardinali e altri religiosi della Chiesa cattolica.
Nella lettera a Federico I di Prussia la monaca di Dresda acrive che "l'ultimo Pietro giugnerà dalla tua terra", la Prussia che, all'epoca di Federico I, comprendeva anche quella che attualmente è la Germania.
Joseph Ratzinger è nato il 16 aprile 1927 a Marktl am Inn, in Germania appunto. Grazie a questo dettaglio la profezia della monaca di Dresda e la profezia di Malachia sembrerebbero quindi convergere.
Certo l'associazione fra De gloria olivae e Benedetto XVI è un po' labile...
Secondo alcune tradizioni romane molto antiche, però, nella trascrizione delle profezie di Malachia sarebbe andato perduto un motto, Caput nigrum: bene, sullo stemma di Joseph Ratzinger si trova proprio la testa di un moro, un antico simbolo della diocesi di Frisinga.
Se così fosse, se il vero motto da associare a Benedetto XVI diventasse Caput nigrum, il motto De gloria olivae passerebbe al posto successivo, il centododicesimo, e si potrebbe riferire a un papa benedettino destinato a guidare la Chiesa negli ultimi tempi, quelli preannunciati da Malachia con la frase:
"Durante l'ultima persecuzione della Santa Romana Chiesa siederà Pietro il Romano, che pascerà il gregge fra molte tribolazioni; passate queste, la città dei sette colli crollerà e il tremendo Giudice giudicherà il suo popolo. Amen".
Secondo alcuni storici questa frase risulta essere un'aggiunta tardica, risalente addirittura al 1820: ma questo, se anche fosse, non intaccherebbe la nostra analisi perché quasi 200 anni di anticipo hanno comunque un'ottima validità profetica.
Il centododicesimo papa, il successore di Benedetto XVI, potrebbe essere quindi Pietro il Romano?
Il dubbio che si presenta agli studiosi nell'interpretare questo passaggio è che il testo della profezia non specifica se il papa associato al motto De gloria olivae e Pietro il Romano siano da identificarsi con una sola persona oppure con due persone distinte; e non specifica se, nel caso si trattasse di due persone distinte, sarebbero due papi consequenziali, come per gli altri pontefici dell'elenco, o se invece fra loro potrebbero trovarsi altri papi. In quest'ultima eventualità risulterebbe impossibile determinare quanto tempo potrebbe intercorrere fra il centododicesimo papa e la caduta della Chiesa di Roma.

E' importante comunque sottolineare che le profezie di San Malachia non preannunciano la fine del mondo ma solo la fine del papato.
Ed è importante sottolineare come la fine del papato e della Chiesa, secondo la dottrina cattolica, non siano affatto da considerarsi eventi drammatici ma siano anzi preludio al ritorno di Cristo, alla salvezza definitiva dopo il grande Giudizio, al compimento della storia umana, al raggiungimento della pienezza... E questo è in perfetto accordo con quanto detto finora e con la visione prospettataci dai Maya per la fine della quinta era, il 21 dicembre 2012.
Pietro II sarà l'ultimo papa della storia della Chiesa così come Pietro I ne è stato l'iniziatore?
Del resto nessun papa durante i lunghi secoli del papato ha mai scelto il nome di Pietro e l'arrivo di un altro Pietro sarebbe davvero una buona chiusura simbolica del cerchio.
E quando il cerchio sarà chiuso, che cosa accadrà?
Con questa domanda lasciamo Malachia e le sue profezie sui pontefici portandoci ancora dietro l'idea che molto di quello che conosciamo e molto di quello che rappresenta il nostro mondo potrebbe essere giunto al suo epilogo. L'universo e il mondo stanno cambiando, le antiche civiltà ce lo hanno annunciato e alcuni grandi uomini della storia hanno lasciato criptiche testimonianze che il segreto di un grande cambiamento sembrano contenere, un grande cambiamento che potrebbe davvero coinvolgere tutti gli aspetti della nostra esistenza.

Così è giunto il momento di andare a incontrare l'ultimo profeta del nostro viaggio, il più grande profeta di tutti i tempi, Nostradamus, che ha molte volte nominato i pontefici nelle sue Centurie e che, nella quartina 56 della quinta Centuria, ha scritto:
"Per il trapasso di molto vecchio pontefice, sarà eletto romano di buona età, che sarà detto che il saggio indebolisce, e lungo terrà e di operosità acuta".

27 commenti:

Anonimo ha detto...

xx

mananni ha detto...

Nostradamus non è molto chiaro -come sempre- mi sembra. Giovanni

Anna ha detto...

In realtà non c'è nessun 112° papa. La riga Petrus Romanus si riferisce sempre al 111°.

Qua è spiegato meglio il perché:
http://lultimopapa.it/fine.htm

Anonimo ha detto...

in verità uno studio sostiene che la numerazione dei papi vada rivista ed i loro aggettivi riposizionati in quanto Malachia ha inserito nella sua numerazione anche gli Antipapa con il risultato che un Papa e un Antipapa (in verità sono dodici - un esempio è Giovanni XXIII) sono ricorsi due volte nella sua "lista". questo contrasta con la sua profezia in quanto il motto si può riferire solo ad un Papa. in questo caso di Papa ne mancherebbero 12.

Anonimo ha detto...

volesse Dio che la chiesa cessi d'esistere!!

Anonimo ha detto...

Forse non lo vuole perché parte del Suo disegno?
In principio, mangiasti quel frutto e tutt'ora la
stai pagando molto cara. Non te l'ha ancora per-
donata sai? ...Tutto questo accanimento poi...Mah...
...MEDITATE...

Anonimo ha detto...

per una mela? ma gliene porto un tir

Grewon ha detto...

Che ignoranza anonimo... -.-'''' (quello contro la chiesa e che parla della mela) sei l'emblema della manipolazione mediatica massonica. Sei il prodotto perfetto del totalitarismo mediatico anticlericale. Spero che tu possa imparare a pensare con la tua testa prima o poi, prima che sia troppo tardi perlomeno.

AndreinaB ha detto...

Per arrivare a disprezzare la Chiesa, bastano le azioni perpetrate in modo continuato nel tempo, proprio dai loro rappresentanti..
Il loro disprezzo per il popolo, che almeno fino a poco tempo fa, era preferibile restasse ignorante e bue.
Le loro azioni ripugnanti che per troppo tempo e ancora adesso, sono rimaste prive di condanna.
La loro opulenza e ricchezza sbattuta in faccia ai poveracci.
Non venirmi a dire che fanno del bene assistendo ammalati e poveri.
Lo fanno anche associazioni umanitarie laiche.
Quando chiuderà bottega, il Papa e i suoi accoliti sarà sempre troppo tardi.

mister euro ha detto...

facciamo una piccola offerta. che moltiplicata chissà per quanti offerenti nei secoli dei secoli amen

Anonimo ha detto...

fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza

Anonimo ha detto...

apocalisse 21:1,4

Anonimo ha detto...

potete dire tutto quello che volete,DIo nel corso dei secoli è stato sempre e sarà vicino all'uomo,Peccato che noi uomini ignoriamo la sua Presenza ealla fine quando quel ciclo si sarà concluso come affermano tante profezie ci sarà lo stupore e il pentimento per aver ignorato il Re dei Re GESU'CRISTO.Non vi cullate sul malesempio che oggi molti presbiteri proiettano sull'umanità ma seguite le orme di CRISTO e dei Santi.Andate incontro alla verità nn guardatela da lontano nn capirete e ne conscerete mai niente.Incominciate a ragionardalla vita in su che è lo strato superiore dell'uomo e lo tende al Divino,lasciate lo strato inferiore che è dalla vita in giù(appartiene all'animale)cn questo strato non arriverete a nulla rimmarrete dei semplici terreni che dopo la morte avranno ancora da camminare e poi la grande delusione di aver ignorato sulla terra l'aldilà.Oh,voi che combattete la chiesa rinunciateci perchè è una battaglia persa al capo c'è l'Onnipotente .Chi sei tu uomo per sfidare il tuo Creatore preoccupati di chi ti ha donato la vita e di chi all'improvviso te la toglie?O forse hai il potere di aggiungere giorni alla tua vita?CERCATE è TROVERETE nn vi soffermate sulla soglia delle apparenze e accozzaglie ideologiche che molti fanatacici mettono in giro.Vuoi sapere quando Dio dimora in te? quando hai trovato la pace interiore attraverso un percorso di conoscenza basato sull'umiltà e un risveglio di amore da donare anche e soprattutto agli altri.La critica distruttiva nel giudicare il prossimo nuoce allo Spirito perchè tu creatura col giudizio ti metti a pare di DIO..Questa è superbia.Svegliatevi che l'umanità è piena di Zombi.di morti viventi.

Anonimo ha detto...

Mi associo al commento che esprime:(sei il prodotto della manipolazione mediatica massonica ecc...)Le mie congratulazioni vedo che ci sn persone che hanno capito come funziona questa giostra o teatro terreno.Voglio far sapere alle persone che la massoneria esiste il capo è satana che raggira con riunioni occulte molti governanti,per questo sulla terra dominano violenza,assassini,droga,complotti perchè il capo è il re della morte desidera la distruzione dell'uomo.Vuoi saperne di più?(don dolindo ruotolo e don ottaviano michelini cerca su gogle)

Anonimo ha detto...

in un modo o nel altro dovra' morire o perche è malato o perhce lo ucciderano ma dopo non ci sara nessun papa perche dopo di lui ci sara' il cardinale che adesso non mi ricordo il nome
e quindi la chiesa cadra' ,la fine del mondo ci sara' ma no quella dei maya ma l'inizio di una nuova era il nuovo mondo dove saranno ammesse solo persone buone o cattive ma che si sono veramente pentiti con il cuore dei loro peccati
cari amici la fine è vicina!!
vi rimane un solo modo per salvarvi studiate la bibbia
dei testimoni di geova
e li che ci sono tutte le profezie fin ora avverate..
e non commettete piu' peccatipuo essere tropo tardi per rimediare!

Anonimo ha detto...

Io conosco solo una chiesa. Quella di Dio. Leggo la parola di Dio e trovo la vera chiesa di Dio. La chiesa "dell'uomo" che si erge a Dio la lascio agli uomini che credono nella chiesa "dell'uomo". Io mi inginocchierò davanti a Dio e non davanti ad un uomo vestito d'oro, con uno scettro d'oro, con un trono d'oro, in un tempio d'oro. Io mi inginocchierò davanti a un povero Cristo, vestito di stracci perchè trovo più traccia di Dio in lui che in una statua vivente coperta d'oro.. Quando denaro, lusso, sfarzo,ricchezza e beni materiali usciranno dalla chiesa dell'uomo allora entrerò nella chiesa di Dio..

Anonimo ha detto...

Senza i Vescovi ed i preti non ci sarebbe Eucaristia, non ci sarebbe trasmissione dello Spirito Santo e non ci sarebbe alcuna Chiesa. C'è un filo rosso che porta da Cristo a Benedetto XVI mediante la trasmissione dello Spirito Santo per imposizione delle mani. L'onore che viene loro attribuito viene dato in virtù del fatto che tutti i giorni ciascuno di loro (preti, vescovi, il Papa) tocca con mano il corpo e sangue di Cristo. Noi vogliamo che la nostra casa sia degna di noi che la abitiamo, non vedo perchè non dovremmo tributare onori adeguati al luogo fisico che custodisce il Corpo e Sangue di Cristo, è Lui il padrone di casa che merita ogni onore. Cito a braccio un messaggio della Madonna apparsa a Medjiugorie che diceva di pregare per i preti, invece di aprire bocca solo per criticarli. I preti sono sempre sotto attacco da parte del nemico, perchè ogni prete che cade trascina con sè molti fedeli, quindi hanno bisogno costantemente delle nostre preghiere.
Un saluto a tutti. Enry

Anonimo ha detto...

AZZ!

Anonimo ha detto...

Dalla lettura dei commenti mi sembra di capire che impera una certa confusione fra il concetto di Chiesa come portatrice del messagio Divino e Chiesa come concetto politico. Non dimentichiamo questo dualismo: fede, come Chiesa; politica come Stato della Città del Vaticano.

Anonimo ha detto...

Bisognerebbe reintrodurre l'esorcismo alla fine di ogni messa voluto da Leone XIII il quale vedeva satana distruggere la chiesa dall'interno attraverso il clero. Gli atti di pedofilia, omosessualita e altre umane perversioni e i tentativi di nascondere i fatti da parte dei vertici della chiesa sembrano comfermare la visione di Leone XIII. Resto fermamente convinto che il bene vincera, il male è molto appariscente tanto che il bene sembra non esistere ma c'è, dobbiamo migliorare le nostre vite, questa è la via per cambiare il mondo. Molti di noi sono sulla via di Damasco, altri su quella di Emmaus ma tutti hanno Dio dentro e fuori di loro... prima o poi incontreranno la sua luce. Oggi è il lunedí dell'Angelo, Cristo è risorto.

Anonimo ha detto...

IO non non riesco a capire in quale stato mentale siate caduti(lo capisco e mi dispiace)ma siete completamente in balia del senso di colpa.Mi sono laureata da poco in psicologia è credetemi so che il senso di colpa è una delle strutture portanti della chiesa,compresi testimoni di geova,ecc.Non ha senso guardare l'infinità della struttura dell'universo e rendersi conto che solo una coscienza di amore eterno può crearla e poi dire che questa stessa energia ti giudica.Se Dio è in noi(ed è così)enoi in lui,non c'è separazione,giusto?Si!!! Ed anche logico,se no tutto quello che viene predicato non avrebbe senso.Smettetela di vedere perciò solo nei luoghi di culto la presenza della prima reasltà!!!Non ha senso!!!!!!!!!!!!!Ma non vi rendete conto che vi state autocondannando.

Anonimo ha detto...

Impariamo solo a meditare. L'uomo è una creazione e per me è una creazione di Dio. Nella nostra libera scelta ci rendiamo imperfetti non solo agli occhi di un Creatore, ma anche ai nostri di occhi. Questo dice quanto possiamo migliorare e io credo che nulla sia definitivo, nemmeno le profezie. In ogni profezia c'è un'alternativa... una cura! La cura è il rimedio che ci viene offerto. Da chi? Fate voi, non importa! Sono le nostre scelte che creano il nostro destino e trovo qualunquistico attribuire la colpa solo alla chiesa Cattolica. Essa è la determinazione che l'uomo ha messo nell'arco della sua storia per migliorarsi (questo è vero anche per tutte le altre chiese però). Tuttavia ci ha preso un po la mano e come sempre abbiamo modificato a nostro uso e consumo qualcosa che era stata concepita perfettamente. E' un nostro limite in quanto uomini, non della chiesa solamente. Ma se siamo in grado di "rovinare" un'idea meravigliosa, siamo anche in grado di realizzarla. Invece di continuare a cercare capri espiatori, iniziamo noi ad essere il cambiamento e forse i rpofeti svaniranno perchè non ce ne sarà più bisogno. cari saluti a tutti

Anonimo ha detto...

Non so chi sei ma se hai scritto: "perchè ogni prete che cade trascina con sè molti fedeli" mi fai veramente paura ancor più se è un tuo pensiero perchè quelle tue parole fanno parte del terzo segreto di fatima

Anonimo ha detto...

Si stanno per verificare avvenimenti epocali, degni di un bel romanzo sfrenatamente fantasticato. Gli anni '30 e '40 del secolo scorso al confronto furono "normali". Attenti agli Apostati, attenti ai perversi Unificatori e ai subdoli Pacificatori, attenti ai Messaggi divini menzogneri, attenti agli eclatanti e convincenti falsi segni divini, attenti ai falsi miracoli, attenti soprattutto a non cadere nell'inganno e a non farvi mettere il Marchio sella Bestia.

Delfo ha detto...

Le profezie non sono previsioni del futuro ma possibilità, essendo l'arbitrio umano inviolabile. Quanto a Malachia è chiaro che tra il De Gloria olivae e Pietro il Romano ci potrebbe essere un intervallo di mille anni. Il Veggente ha semplicemente interrotto l'elenco passando alla conclusione. Non si spiegherebbe altrimenti il salto dalla gloria alla persecuzione così repentino.

Anonimo ha detto...

Io, vittima della manipolazione massonica (?), invece vorrei avere il lusso del papa ahah.

Anonimo ha detto...

a tutti quegli stolti anonimi che postano discussioni blasfeme e figlie del peccato..alzate la testa al cielo e provate a respirare profondamente e dite se notate la differenza..penso di no..allora inginocchiatevi e volgete il capo al centro della terra e pregate perche non vi accada nulla...con cordialita massimiliano ceccarelli

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Cerca nel blog

Ricerca personalizzata

Indice dei post

Indice dei post
Clicca sul libro

Lettori fissi

Visualizzazioni totali

Blog Archive