2012 - La Distruzione

Cosa c'è di vero?

Il buco dell'ozono: che cos'è e che rischi comporta?


Nel post precedente, abbiamo visto come la grande energia proveniente dal Sole, a cui dobbiamo la vita sulla Terra, è potenzialmente anche molto pericolosa e potrebbe essere letale se il nostro pianeta non possedesse una serie di schermature come la magnetosfera.
Ma la magnetosfera non è l'unico scudo di cui disponiamo: a proteggerci è anche la stratosfera, che è il secondo dei 5 strati in cui è stata divisa l'atmosfera e che si estende fino a circa 50 chilometri dal suolo.
La stratosfera contiene una concentrazione piuttosto alta di ozono, un gas che svolge molte azioni benefiche: assorbe la radiazione ultravioletta, dannosa per la pelle umana e, grazie all'assorbimento di tale radiazione, provoca un aumento dell'energia cinetica media delle particelle e un conseguente accrescimento della temperatura.

Durante la primavera, ogni anno nell'emisfero australe la concentrazione dell'ozono stratosferico decresce a causa di variazioni naturali per poi tornare ad attestarsi sugli usuali parametri. Purtroppo, a causa degli agenti inquinanti rilasciati in atmosfera dall'attività dell'uomo, sin dalla metà degli anni Settanta del XX secolo si è riscontrato che questa periodica diminuzione è diventata sempre più estesa e permanente, tanto da indurre a classificare il fenomeno come "buco dell'ozono".


Il buco dell'ozono, che si apre qualche grado più a sud dell'Anomalia dell'Atlantica meridionale (di cui abbiamo parlato in questo articolo), oltre a lasciar filtrare le pericolose radiazioni ultraviolette, causa una parziale inibizione della fotosintesi delle piante e può distruggere parti importanti del fitoplancton che è alla base della catena alimentare marina causando così uno scomparso notevole anche negli ecosistemi oceanici.

La vicinanza dei due fenomeni, del buco dell'ozono e dell'Anomalia dell'Atlantico meridionale, quindi di un indebolimento del campo magnetico terrestre, potrebbe non essere casuale. I due elementi potrebbero essere collegati: il geofisico Pieter Kotze spiega che quando la radiazione dei protoni provenienti dal Sole supera lo scudo magnetico della Terra, la chimica dell'atmosfera ne è influenzata; le temperature salgono bruscamente e i livelli dell'ozono stratosferico precipitano... Il buco dell'ozono, pertanto, potrebbe non essere solo colpa della spregiudicata attività umana.

Scriveva Eschilo nel 472 a.C. nei Persiani:
"Quando l'uomo da sé affretta la sciagura, il Dio concorre...".
Evidentemente, tra l'indebolimento del campo magnetico terrestre e l'impoverimento dello strato di ozono si sta sviluppando una sinergia sfavorevole che produce minacce molto gravi per la salute umana e ambientale.
Recentemente si è individuato un assottigliamento della fascia di ozono anche in una piccola zona al Polo Nord, sopra il Mar Artico: questo potrebbe preludere alla formazione di un altro buco dalla parte opposta del pianeta. La Terra potrebbe assistere a un ulteriore crollo delle sue difese e diventare preda di un calore proveniente dal Sole non più come fonte di vita, ma come causa di distruzione.

7 commenti:

bea e sivi ha detto...

moriremo tuttiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!

SIVI ha detto...

ho appena visto il trailer di 2012
CHE SCAGAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

si vabbè....e voi credete a ste cretinate?!!!!!
ma siete proprio persi!!!!!!!!!!!!

quella ke nn ci crede a ste cretinate ha detto...

sono dell idea che la fine del mondo la decida dio e nn la scienza e poi diciamoci la verità quante volte negli anni passati si e parlato di fine del mondo ????????

Anonimo ha detto...

(bum)

Anonimo ha detto...

io nn ci credo prpio nn ho nemmeno letto ho cercato ciò x una ricerca io Nn ci credo :) solo dio sa

Anonimo ha detto...

Dio? Non sai piu a cosa aggrapparti per alleviare le tue paure. Vivi la tua vita a contatto con gli uomini e sei partecipe di questa fine, perchè il vostro tramonto è alle porte. Sei tu uomo la causa del tuo male,no ci sarà nessun dio a salvarti, noi Vi abbiamo guardato da lontano nella speranza che foste migliori di noi ma qui regna il caos ed ora di più no si poù fare niente. Vivete i vostri tempi girno per giorno perchè solo pochi saliranno,i migliori esemplari del vostro pianeta. Arrivederci a Taurus.

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Cerca nel blog

Ricerca personalizzata

Indice dei post

Indice dei post
Clicca sul libro

Lettori fissi

Visualizzazioni totali

Blog Archive